logo


Vedere un’altra persona piangere, che sia un adulto o che sia un bambino, non si può negare, è difficile. Una parte della nostra mente si sente toccata o allagata dalla sofferenza dell’altra persona. Le lacrime sono l’espressione ed il simbolo della sua sofferenza, del suo dolore, della sua impotenza, emozioni che costantemente rifuggiamo, dalle quali cerchiLeggi di più
“Tutti i bambini sono degli artisti nati: il difficile è restarlo da grandi” (Pablo Picasso) L’arte è dentro ognuno di noi, sviluppata in forme diverse, ma ugualmente presente. Il difficile sta nel ricordarselo una volta cresciuti, quando il peso delle responsabilità e della vita adulta si fa spazio dentro di noi. L’artista è colui che in qLeggi di più
“A volte le parole non bastano. E allora servono i colori. E le forme. E le note. E le emozioni” (Alessandro Baricco) Le emozioni hanno milioni di colori, sfaccettature, punti luce … Esse sono ciò che “dà vita” al nostro vissuto nel momento presente, in quanto connotano ogni esperienza sensoriale, percettiva, motoria, sociale … Ma esse sono anche ciò cLeggi di più
Secondo McLuan, “l’uomo del 900 vede fotograficamente”. Effettivamente, nel mondo di oggi, tra smartphone e fotocamere compatte, si ha tutti la possibilità di fotografare qualsiasi cosa, e spesso un panorama, un cibo, il sorriso di una persona, una situazione strana viene prima di tutto visto dall’ottica di una fotocamera, con il pensiero a come Leggi di più
La cura del sé è un tema su cui come Centro Studi Hansel e Gretel ed io in particolare stiamo lavorando intensamente, proponendo interventi di riflessione e di elaborazione esperienziale in eventi di sensibilizzazione aperti a tutti, come è successo in gennaio a Salerno con un centinaio di persone, in giornate di formazione e di elaborazione per operatori coLeggi di più
Liberare le emozioni per imparare a regolarle. Liberare le emozioni non significa puntare a sfogarsi o a perdere il controllo.   Occorre aiutare gli adolescenti a liberare le emozioni dall’analfabetismo emotivo, dalla gabbia delle incomprensioni, dei giudizi doveristici e colpevolizzanti, che condannano prima di capire,  dalle logiche che assolutizzano  il pLeggi di più
“Non sapevo bene che cosa dirgli. Mi sentivo molto maldestro. Non sapevo bene come toccarlo, come raggiungerlo. Il paese delle lacrime è così misterioso”. Questa frase, significativa nella sua essenzialità, è tratta da “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry: un racconto poetico che, affrontando temi quali il senso della vita, dell’amore e dell’amiLeggi di più
Il sistema educativo nella nostra cultura – sia nella scuola che in famiglia – tende a sopravvalutare l’importanza di trasmettere alle giovani generazioni conoscenze operative e contenuti culturali in modo scisso rispetto alla trasmissione di abilità sociali e relazionali, di capacità di muoversi con fiducia e con tenacia di fronte alle difficoltLeggi di più
 Un recente film di animazione della Pixar Inside out ha avuto il merito di portare  l’attenzione al mondo delicato e fondamentale delle emozioni. Chi l’ha già visto avrà già  avuto modo di formarsi una propria opinione e chi non lo ha visto… si affretti! Si tratta di un  film rivolto a un pubblico vasto, adatto tanto agli adulti quanto ai bambini. RitLeggi di più
Quello che segue è il testo di un video presentato dagli allievi del master “Gestione e sviluppo delle risorse emotive”, 2015 in un evento del settembre all’EXPO di Milano. I bambini hanno fame di amore. I bambini hanno fame di rispetto delle emozioni. I bambini hanno fame di presenza, di chiarezza, di cura. Io sono la rabbia… io sono l’empatia…iLeggi di più