logo


Lo stesso re Salomone, che era conosciuto come un saggio, era persuaso che chi non picchia i suoi figli non li ama. Da millenni i genitori picchiavano i loro bambini perchè pensavano che questo tipo di educazione fosse adeguato per far crescere persone responsabili ed attente. Ma, da alcuni anni, sappiamo con certezza che questi genitori avevano torto, e cheLeggi di più
  Il Centro Studi Hansel e Gretel onlus, con il contributo della Fondazione Giovanni Agnelli, propone un progetto pilota, totalmente gratuito per la scuola che parteciperà,  sulla educazione alla affettività e alla sessualità da realizzarsi in una scuola primaria di Moncalieri o zone limitrofe. Il progetto prevede il coinvolgimento dei docenti, dei geniLeggi di più
Caro Patrizio, la sua testimonianza è molto significativa. Certamente è improbo descrivere la propria storia familiare traumatica: qualsiasi vicenda segnata da un trauma “complesso” e prolungato è stata vissuta in una situazione di muta sconfitta e di solitudine penosa  e presenta inevitabilmente un’originalità drammatica che è molto difficile  comunicare agLeggi di più
Se i bambini sapessero comunicare le varie forme di disagio che sperimentano, potrebbero parlare e chiedere aiuto in caso di necessità. Se gli adulti sapessero risultare disponibili all’ascolto e insegnassero ai bambini il codice dei sentimenti, potrebbero sostenere la capacità dei bambini di esprimere le loro difficoltà e la possibilità di richiamare l’atteLeggi di più
Per capire e superare le tue difficoltà di adulto Per alleviare la sofferenza che viene dalla tua storia di bambino Per aiutare i bambini e gli adolescenti Per prevenire l’aggravarsi di sintomi Non scappare via dal tuo malessere REGALATI BEN-ESSERE! Chiama il Centro Studi Hansel e Gretel per fissare un primo colloquio gratuitoLeggi di più
di Claudio Foti Dopo l’ennesima emersione del fenomeno delle baby prostitute a Roma nel quartiere bene dei Parioli ecco scoppiare a Milano il caso delle “ragazze doccia”. La vicenda, avvenuta in una scuola, rivelata dal sito del Corriere della Sera, coinvolgerebbe ragazze dai 14 ai 16 anni, che scelgono di prostituirsi in cambio di regali, ricariLeggi di più
a cura di: Claudio Foti, Claudio Bosetto, Anna Maltese Franco Angeli Editore, Milano, 2000 Ci voltiamo dall’altra parte. La mente non è disponibile. La realtà della violenza all’infanzia è, in gran parte, impensabile per la comunità adulta. Operatori sociali, psicologi, insegnanti, educatori, clinici, faticano a percepire il maltrattamento e lLeggi di più
Dispensa del Centro Studi Hansel e Gretel di Nadia Bolognini Il riconoscimento e la gestione sana del lutto sono fondamentali per costruire il nostro benessere mentale e relazionale, così come sono stati fondamentali per la costruzione delle basi della nostra civiltà. Il dolore e la pietà per la scomparsa di esseri significativi, il confronto con la perdita Leggi di più
Dispensa del Centro Studi Hansel e Gretel n° 11 a cura di Claudio Foti BAMBINI, ADOZIONI ED EMOZIONI Bambini Persone di piccole dimensioni e di grande ricchezza, che oggi più di ieri, tendono ad essere valorizzati dalle dichiarazioni di principio, dalla pubblicità, dalle case produttrici di giocattoli, ma che rischiano, pur sempre, di essere oggetto di disatLeggi di più
Dispensa del Centro Studi Hansel e Gretel n° 8 a cura di Claudio Foti, Claudio Bosetto La centralità dell’impegno all’ascolto dei bambini all’interno della famiglia è la tesi fondamentale di questo volume, e del resto di tutto il lavoro del Centro Studi Hansel e Gretel: presi come siamo dal desiderio di “fare” o di aiutare rischiamo di considerare improduttiLeggi di più
Di norma, si sa, le fiabe finiscono bene. Una fiaba che finisse con la morte del protagonista non sarebbe più tale, sarebbe una tragedia, eppure questo è lo strano destino di uno dei più noti racconti per bambini: nell’omonimo famosissimo racconto Pinocchio muore, ma nessuno sembra farci caso. La sua morte è piuttosto un avvenimento positivo, che segna l’arrLeggi di più